Il manager nordico Goran Karlstrom parla con Evertiq dell'ultimo blocco della Cina

Il manager nordico Goran Karlstrom parla con Evertiq dell'ultimo blocco della Cina e del suo impatto sulla catena di approvvigionamento

La pandemia non è ancora finita. Anche se le cose vanno avanti qui in Svezia, l'industria manifatturiera e il trasporto merci sono stati colpiti duramente da nuovi blocchi cinesi a causa di nuovi casi di Corona.

Evertiq ha già riferito della chiusura di Shenzhen, in Cina, a causa di un'eruzione di covidi nella città. Tutto, tranne le funzioni socialmente critiche, è stato chiuso nello stesso momento in cui i viaggi verso Shanghai sono stati limitati da servizi di autobus cancellati.

Goran Karlstrom
È stato segnalato per i ritardi da diversi grandi produttori di elettronica e fornitori di servizi, a livello globale, in quanto la città è un importante fornitore per l'intera industria elettronica. Quando la città, e quindi tutte le operazioni di trasporto, ricominceranno, vedremo continui ritardi poiché l'occupazione dei porti e degli aeroporti è incredibilmente alta.

Ora anche Shanghai è entrata in un "blocco". Questa volta, le autorità locali vogliono preservare il trasporto internazionale, ma Shanghai è stata chiusa per almeno dieci giorni dal 28 marzo.

Evertiq ha contattato Göran Karlström, Country Manager di Fineline Nordic, che ha lavorato attivamente per gestire le sfide logistiche.

D: I ritardi nelle consegne, le interruzioni e l'aumento dei prezzi hanno colpito molte industrie sulla scia della pandemia, compresa la nostra. Come ha lavorato Fineline, come fornitore, per essere in grado di assicurare le consegne?
R: Abbiamo un dialogo chiaro con i clienti se qualcosa è stato ritardato. È possibile dare la priorità a ciò che è più urgente e informare nel miglior tempo possibile. Molti clienti hanno anche effettuato i loro ordini un po' prima del normale con consegna al nostro magazzino di Stoccolma. Invece il cliente sceglie la consegna dal magazzino quando se ne presenta la necessità. Per quanto riguarda le spedizioni, abbiamo diversi fornitori tra cui scegliere e riceviamo aggiornamenti dal nostro ufficio in Cina una volta alla settimana come standard. In questo momento è importante essere aggiornati sullo stato attuale.
The absolute biggest difficulty according to Göran is planning something during an ongoing pandemic, you simply have to do the best with the information that is available right now. But again, the dialogue with the customer is the most important.

D: Ora che l'hub dell'elettronica Shenzhen ha riaperto, è stato segnalato che i tre principali porti container della città e le rotte di trasporto aereo da Shenzhen e Hong Kong saranno pesantemente congestionate, come si risolve questo effetto di recupero da parte vostra?
R: Sì, è affollato nei porti container della città e c'è un ritardo di 1-3 giorni per il controllo doganale tra Shenzhen e Hong Kong. Lo stesso per le merci espresse dall'aeroporto di Shenzhen - anche lì abbiamo bisogno di più tempo. Scegliamo sempre ciò che è meglio per il momento, ma è ed è stato un disturbo per tutti noi, dice Göran.
Dice che hanno un dialogo in corso con le loro compagnie di navigazione e che ci sono ancora disturbi nelle zone meridionali della Cina. È anche difficile vedere come sarà in futuro.

Bisogna essere un po' creativi quando si mette insieme il puzzle semplicemente, con voli extra, riprogrammare le spedizioni, per esempio via Taiwan, Corea del Sud e Thailandia per far uscire più merce possibile dalla Cina e da Hong Kong. Qui, tuttavia, si può contare su qualche giorno in più di lead time quando le merci vengono trasportate su una distanza maggiore, dice Göran.

D: Quanto del business diresti che è stato "convertito" al puro problem solving a causa dei problemi che sono esistiti sia nella produzione che nella logistica negli ultimi due anni?
R: Una gran parte, soprattutto a metà del 2021. Ciò che ha influito maggiormente sono gli aumenti di prezzo per il trasporto e i circuiti stampati stessi. Sul trasporto, abbiamo sostenuto alcuni costi internamente per facilitare il lavoro stesso sia per noi che per il cliente, spiega Göran e continua.
- Sì, c'è qualche costo extra per noi, ma crediamo che questo tipo di supporto sia apprezzato a lungo termine. Andrà a beneficio della nostra crescita continua. La spedizione è ancora più costosa di prima, i circuiti stampati hanno avuto il loro aumento a metà del 2021 ma da allora sono rimasti stabili.

La versione originale in svedese è qui

Intervista di Dennis Dahlgren

Condividi su linkedin
Condividi su e-mail

Siamo qui per aiutare

Dalla consulenza ingegneristica alla selezione del giusto partner di produzione per
- la nostra esperienza e competenza vi offre la giusta soluzione.

Mettiti in contatto e cominciamo a lavorare insieme.